Pensieroso

MATTEO CESCHI, giornalista, storico e fotografo classe 1974, è stato, tra il 2009 e il 2010, insieme ai musicisti Fabrizio Fiume e Diego Pratiffi, uno dei promotori del progetto hip-hop A.L.O.C. (A Life Outside Consent) ispirato alla vita del comico e social critic statunitense Lenny Bruce (http://www.youtube.com/watch?v=7CK4ssfFOgg) che il professor Bill Riches della Coleraine University di Belfast ha così salutato: “La moralità trova nel minimalismo sonoro del brano il migliore mezzo attraverso cui ricordare l’esuberanza verbale di Lenny Bruce. L’impressione che si ha è quella di cospirazione sonora che restituisce un grande personaggio al presente nel pieno rispetto della sua opera.” Ha collaborato con il maestro Virgilio Savona e i bluesmen Joe Colombo e Joe Valeriano. Cresciuto a pane e Bob Dylan, tra i suoi artisti preferiti ci sono Jimi Hendrix, i Led Zeppelin, i Black Sabbath, CSN&Y, Miles Davis, il rap old school, Serge Gainsbourg, i Pearl Jam e Jack White. Ha curato per una decina di anni sulle pagine del mensile Musica & Dischi la rubrica “Schegge”, dedicata ai prodotti indipendenti italiani. Nel 2014 lancia insieme alle colleghe Katia Del Savio e Elisa Giovanatti INDIANA MUSIC MAGAZINE , rivista/blog dedicata alle produzioni indie italiane e straniere. Ha saltuariamente scritto per Il Mucchio e per il magazine Class. Vino francese, whisky single malt (talvolta blended), formaggi di capra e buon umore non mancano mai alla sua tavola. Quando può fugge in cerca di ispirazione sull’isola greca di Naxos.

e-mail-vector-icon1

CONTACT: ceschimatteo@gmail.com

Linkedin_Button
http://www.linkedin.com/pub/matteo-ceschi/63/987/b01

BantaMu
http://bantamu.com/users/340-matteo-ceschi

Advertisements