Archives for posts with tag: skateboarding

Jay Adams

JAY ADAMS (1961-2014), skateboarder statunitense e membro degli Z-Boys.

<Hey, Jay, questa è tutta per te! Guardrail dei Fu Manchu…>

Gigantoid_easy

PERCHÉ I FU MANCHU: È come se avessero inventato il genere stoner l’altro ieri. Nulla pare essere cambiato dagli anni Novanta, eppure la freschezza e l’incredibile potenza del loro suono non ha perso un milligrammo di aggressività. La band californiana sembra, infatti, scoprire proprio nell’insanabile attaccamento alle radici sonore il piacere di citare con un certa frequenza i Black Sabbath e di concedersi, con grande sorpresa e goduria per l’ascoltatore, felici derive neo-psichedeliche (per la verità già mezze annunciate dalla copertina del disco). Ad ascoltarli sembrano, credetemi sulla parola, una demolition gang intenta a restituire alla natura lo spazio rubato con il sotterfugio dal cemento. Un colpo dopo l’altro vi ripagheranno della noia di averli dovuti aspettare per ben cinque anni!

FU MANCHU, Gigantoid, At the Dojo Records 2014

http://www.fu-manchu.com

https://www.facebook.com/FuManchuBand

http://www.atthedojorecords.com

Image

PERCHÉ I NUV: Un rock energico che non ha bisogno di vitamine tantomeno di ricostituenti guarda con egual ammirazione al lavoro di Dave Grohl e dei Queens of the Stone Age. Con la sicurezza di chi ha visto apprezzato il proprio lavoro anche al di fuori dei confini nazionali, i milanesi NUV si spingono sicuri in direzione di una forma musicale che ha nel fragore punk-core e nella sfida alla gravità sonora che ne consegue un’ottima (gli skaters all’ascolto sono avvisati!), un’ottima ragione di esistere. Sporco quel tanto che basta da risultare funk, il gruppo si offre con generosità volontario per accompagnare i vostri momenti di bisboccia solleticando l’ascoltatore a una spontaneità voglia di movimento. Come mettere Animal House su una tavola a quattro ruote!

NUV, The NUV Sucks (no,really), Moquette Records 2014

https://www.facebook.com/thenuvface

https://www.facebook.com/moquetterecords

 

Image

PERCHÉ LE UPSET: una ex-Hole (Patty Schemel), certo, non basta. Ma comunque è un buon inizio. Il rock, a tratti punk, è tirato sia nel suono che nella durata dei brani e non fatica a conquistare i patiti dello skate e della bmx; anzi, si trasforma nell’ideale colonna sonora per scorrerie urbane alla ricerca di nuove sfide alla gravità e al ritmo.

UPSET, She’s Gone, Don Giovanni Records 2013

https://www.facebook.com/weareUPSET

http://dongiovannirecords.com

Image

PERCHÉ GLI HOT LUNCH: Non solo per i nostalgici delle atmosfere psichedeliche ma anche per i giovani spericolati appassionati di skateboard, BMX e cavalcate punk-hardcore. Difficile scovare un disco che metta d’accordo una così ampia varietà di pubblico e gusti. Altrettanto difficile scovare una band capace di donarsi sempre al 100%.

HOT LUNCH, Hot Lunch, Tee Pee Records 2013

http://www.teepeerecords.com

Recensione su Musica & Dischi, maggio 2013
(http://www.musicaedischi.it)