Archives for posts with tag: Robert Johnson

27 February_easy

Arrivata al suo terzo appuntamento, la rassegna Body&Soul: Gustare il blues con Joe Colombo, il prossimo venerdì, 27 febbraio, ci porterà ad esplorare suoni e sapore del grande Sud. Dopo le tappe in Texas e a Chicago, il bluesman elvetico si offrirà di guidare gli spettatori nel “Muddy South” facendo risuonare sulle corde della sua fedele Dobro i classici di Bukka White, Son House, Mississippi Fred McDowell, Big Bill Boonzy, Robert Johnson e music . Immerso nelle piccanti e sensuali atmosfere musicali evocate da Colombo, il pubblico avrà anche l’occasione di gustare deliziose chicken wings accompagnata da una salsa barbecue artigianale.

Appuntamento imperdibile, al Teatro LabArca di Anna Bonel, via Marco D’Oggiono 1, Milano, alle 19:30. INGRESSO: 10 €. DEGUSTAZIONE (con obbligo di prenotazione): 5 €
INFO: labarcadiannabonel@gmail.com

http://joecolombomusic.net

http://www.labarcadiannabonel.it

Image

PERCHÉ I NIGGA RADIO: Da Catania un rovente mix mediterraneo di blues e garage rock all’insegna dei suoni e degli arrangiamenti casserole che ricordano il primo Tricky. Il disco letteralmente scalpita come uno stallone selvaggio costretto a un giro sui tizzoni roventi dell’Etna riempendo l’etere di promettenti sensazioni sonore. <Il prossimo brano… sarà ancora meglio!>, viene spontaneamente da dire. La band spinta dalle chitarre di Daniele Grasso e dalla graffiante voce soul di Vanessa “Goldie” Pappalardo passa per un istante accanto a Robert Johnson per poi correre a depredare quel tesoro psichedelico che inevitabilmente impone a chi suona e a chi ascolta di ampliare l’orizzonte. E se, alla fine, anche in Italia avessimo trovato qualcuno in grado di suonare con l’innata curiosità di Jack White?

NIGGA RADIO, ‘na storia, DCave Records/Lunatik 2014

https://www.facebook.com/pages/NIGGA-RADIO/248236241980993

http://www.dcaverecords.com

Image

Il blues train di Joe Colombo è partito sbuffando e fischiando dai campi del profondo Sud. Ora, carico di passeggeri, si appresta a toccare nel corso del secondo appuntamento della rassegna musicale-teatrale JOE COLOMBO racconta il blues (realizzata con la partnership del Meeting delle etichette indipendenti di Faenza), le città di Detroit e Chicago. Dopo le atmosfere acustiche del Mississippi Delta Blues, rese perfettamente dalla dobro del musicista elvetico di origini italiane, le blue notes subiranno la trasformazione elettrica che, a partire dagli anni Quaranta del secolo scorso, ha reso le due metropoli del Midwest uno degli epicentri del blues urbano e della musica americana. Dopo Robert Johnson e Bessie Smith, è venuto il momento di scoprire nell’esaltante rivisitazione di Colombo – accompagnato alla voce ancora una volta dalla brava esordiente Kasia Skoczek – i classici di Willie Dixon, John Lee Hooker, Etta James, Muddy Waters, Buddy Guy ed Elmore James. Ad affiancare la performance musicale, i testi di Matteo Ceschi, co-regista dello spettacolo insieme a Anna Bonel e Giacomo Bertazzoni.

L’appuntamento è fissato per il 14 febbraio alle 19:30, giorno di S. Valentino, al Teatro LabArca di Anna Bonel, in via Marco D’Oggiono 1 a Milano.

http://www.joecolombomusic.net

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Su Panorama:
http://cultura.panorama.it/musica/Joe-Colombo-racconta-blues

Image

Image

Buon successo di pubblico per la prima serata dello spettacolo teatrale JOE COLOMBO racconta il blues al teatro LabArca di Anna Bonel a Milano realizzato in collaborazione con il Meeting delle etichette indipendenti di Faenza. Nel corso dell’ora e mezza di musica e reading – su testi di Matteo Ceschi – che hanno ripercorso le origini della musica blues, il chitarrista svizzero, accompagnato per l’occasione da Kasia Skoczek, partner in un nuovo progetto artistico, ha dato prova ancora una volta di tutta la sua bravura confermando di essere uno dei migliori strumentisti europei. Oltre a Robert Johnson, le esecuzioni hanno visto susseguirsi tra gli altri brani di Bessie Smith e di Blind Willie Johnson. It Hurts Me Too di Elmore James ha chiuso lo spettacolo anticipando la seconda serata della serie, quella dedicata all’Urban & Chicago Blues del prossimo 14 febbraio.

Image

http://www.joecolombomusic.net

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it