Archives for posts with tag: Puglia

Image

PERCHÉ JOE VALERIANO: Talvolta i dischi sfuggono ai radar dei lettori non per demeriti degli artisti ma piuttosto per disattenzioni discografiche. L’importante, seguendo un onesto fiuto per il bello à la Pier Paolo Pasolini, è recuperare queste gemme e ridare loro il giusto posto nella storia e sugli scaffali dei negozi. Alida, unica parentesi in italiano del bluesman Joe Valeriano, non ha nulla da invidiare per intensità e forza della proposta sonora ai primi e più selvaggi Litfiba. L’album presenta, ed è la prima e, per ora, unica volta nel corso di una lunga carriera, un Valeriano assolutamente a suo agio nelle vesti di cantautore rock ma dimostra anche un’incredibile capacità di sincretismo sonoro in grado di pompare con rispetto l’energia “a stelle e strisce” nella tradizione della canzone nostrana. La Fender di Valeriano appare lusingata dalle profferte italiche e continua a ruggire come se in gioco ci fossero l’onore di Muddy Waters e Jimi Hendrix.

JOE VALERIANO & COLLANT SUPPORT, Elida, Red Rock Ridge Records 1989

http://joevaleriano.altervista.org

https://www.facebook.com/joevalerianomusic

Advertisements

Image

PERCHÉ STRAGE: Era dai tempi dei Sangue misto che ci si dannava l’anima e i padiglioni auricolari in attesa di un’opera degna di entrare nel tempio della Old School. Il rapper e produttore barese Strage riesce nell’ardua impresa e lo fa ponendo sullo stesso piano il rispetto per la tradizione e l’intima necessità di rallentare i ritmi di una quotidianità tritatutto che dimentica troppo spesso l’aggettivo “umano”. Il flow morbido e preciso scivola su basi che di volta in volta trovano il coraggio di citare Jazzy Jeff, Pete Rock, Jimmy Jay & MC Solaar le cliques parigine dei primi anni Novanta. Roba da “five mics” sulla bibbia The Source.

STRAGE, Bestseller, Machete Empire Records 2014

https://www.facebook.com/StrageBestsellerMusic

http://www.macheteprod.com/wp

FREE DOWNLOAD: http://www.macheteprod.com/wp/downloads/

Image

PERCHÉ ZUCCA VELENO: Artista del nuovo millennio, il pugliese Beppe Calvi sembra cavarsela egregiamente sia nel più classico contesto del cantautore sia in situazioni dove l’approccio tradizionale, quello tipicamente acustico, vince la sfida con l’azzardo di un pop elettrico e elettrizzato (per intenderci qualcosa di molto vicino ai Subsonica). Si potrebbe dare per scontato il passaggio, ma non lo è affatto: solo, grazie a una spiccata vena eclettica, le canzoni riescono a mantenere una precisa identità melodica e a risolversi in ritornelli orecchiabili davvero azzeccati. Alla produzione Simone Chivilò, già mente dei Radiofiera.

ZUCCA VELENO, Solo in questo stato, Heart Real Music Productions 2014

https://www.facebook.com/zuccaveleno

http://www.reverbnation.com/zuccaveleno

https://www.facebook.com/pages/Heart-Real-Music-Productions/191695427621168

http://www.meiweb.it/solo-in-questo-stato-e-il-primo-disco-di-zucca-veleno