Archives for posts with tag: Frank Salis

Rocco Lombardi_01

PERCHÉ ROCCO LOMBARDI: Il batterista elvetico dopo lunghe maratone al fianco dell’organista Frank Salis e dei chitarristi Joe Colombo e Luca Princiotta (tutti presenti in veste di guest) e picaresche avventure musicali che lo hanno portato ad attraversare l’Oceano, battezza il traguardo del primo album solista regalando al pubblico un vero e proprio arcobaleno ritmico. Rocco Lombardi riversa senza timidezza in Gig ltutti gli incontri delle sue peregrinazioni producendo un disco di assoluto e gioioso impatto sonoro. All’approccio eclettico e “senza confini” del jazz – fondamentale il contributo dei bassisti Flavio Piantoni e Gian-Andrea Costa – affianca la massiccia presenza del rock tanto da spingere le tracce verso la cosmologia zappiana ed abbracciare la sperimentazione dei King Crimson. Non manca a “sporcare” e rendere quel tanto appiccicosi i brani una venatura funk a metà tra Billy Cobham e Prince. Until the Sun, con la convincente prova vocale di Alessio Corrado, nel mood del miglior Lenny Kravitz, un singolo notturno già pronto per le scalette radiofoniche.

ROCCO LOMBARDI, Gig, 2014

http://roccolombardi.com

Image

PERCHÉ FRANK SALIS H3o: Una forte presenza funk e l’estrema duttilità del jazz-blues spingono inequivocabilmente in direzione del meticciato sonoro. L’hammond del baldanzoso Frank Salis sfrutta al meglio la robustezza e la precisione della batteria di Rocco Lombardi e la libertà del sax di Marco Nevano ed avvicina Root Down di Jimmy Smith. Ospite alla chitarra, Françis Coletta.

FRANK SALIS H3o, Stone Breaker, 2013

http://franksalis.com

http://roccolombardi.com

http://www.franciscoletta.com