Archives for posts with tag: Chicago Blues

BODY&SOUL 30 gennaio 2015_DEF_easy

Secondo appuntamento, il prossimo venerdì 30 gennaio,  al Teatro LabArca di Anna Bonel a Milano (via Marco D’Oggiono 1)con la rassegna musical-culinaria Body & Soul: gustare il blues con Joe Colombo. Dopo il piccante esordio texano dello scorso dicembre, ora la carovana blues raggiunge il Midwest con le sue atmosfere elettriche e la praticità del suo street food (per l’occasione verranno serviti dei gustosissimi Chicago Hot Dog). Delle grandi metropoli Colombo farà rivivere l’operosità e la frenesia musicale proponendo il meglio dell’urban blues classico e contemporaneo.

Ingresso 10 €; consumazione (5 €) non obbligatoria con obbligo di prenotazione.
Inizio spettacolo: 19:30
Info: labarcadiannabonel@gmail.com.

http://joecolombomusic.net

http://www.labarcadiannabonel.it

Image

Rompiamo subito il ghiaccio affidandoci alla curiosità, com’è nata l’idea di JOE COLOMBO racconta il blues?

È nata da un’idea di Matteo Ceschi che mi ha proposto di lanciarmi in questa avventura e mettere in piedi lo spettacolo praticamente da zero, senza sapere esattamente quale responso aspettarci da parte del pubblico e soprattutto quanto interesse avrebbe suscitato l’idea. Si è pensato di costruire qualcosa in un momento difficile per la musica e, più in generale, per la cultura. È stata una vera e propria avventura, lo ammetto, e grazie a Anna Bonel, attrice e direttrice del teatro LabArca di Milano, e a Giordano Sangiorgi del MEI di Faenza, che ci ha sostenuto, ha preso forma ed è andata a buon fine.

Il pubblico del teatro è sicuramente diverso da quello dei concerti ma non è detto che sia totalmente digiuno di blues come si potrebbe pensare. Dal palco quali reazioni sei riuscito a registrare? E cosa hai preparato per intrattenere questa platea sicuramente più esigente del solito?

Non mi piace etichettare il pubblico in “più esigente” o “meno esigente”, la musica è una forma d’espressione che deve toccare tutti senza categorie d’élite. Anzi, nel corso delle quattro serate, ho avuto l’impressione che il pubblico non fosse per niente “impreparato al blues”. Al contrario, mi è sembrato di parlare ad ascoltatori con indirizzi musicali e stilistici già ben definiti nell’ambito del blues stesso. Ma la cosa fantastica è stata che ognuno si è aperto anche a nuove “sfaccettature” della musica del diavolo. In realtà è stata l’energia che si creava nell’aria durante le serate a rendere speciale ognuno dei quattro appuntamenti a prescindere dall’argomento trattato, il blues rurale o la Generation Blues 2.0. Ogni scelta, ci tengo a precisare, è stata molto personale sia da parte mia che da parte di Matteo Ceschi: sicuramente abbiamo tralasciato molti nomi e aneddoti legati alla Storia del Blues, ma lo scopo della rassegna non era quello “di fare la lezione”, ma di presentare il blues secondo una visione intima e personale.

Terminata la rassegna teatrale milanese, pensi di portare in giro lo spettacolo di JOE COLOMBO racconta il blues?

È giunta qualche proposta interessante sia dall’Italia che in Svizzera e sarebbe assolutamente fantastico realizzarle e portare avanti questa rassegna e magari ampliarne i contenuti. Chiaramente, essendo nata senza nessuna particolare aspettativa ma soprattutto per piacere e passione da parte di tutte le persone che hanno collaborato, bisognerà fare un ulteriore passo avanti per migliorare. Ammettiamolo, siamo stati presi piacevolmente alla sprovvista poiché non ci aspettavamo proprio un riscontro così grande, ma stiamo lavorando per rendere lo spettacolo più definito senza, però, perdere quella spontaneità e quell’energia che sono state il segreto del suo successo.

http://www.joecolombomusic.net

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Image

Penultimo appuntamento al Teatro LabArca di Anna Bonel (in collaborazione con il Meeting delle etichette indipendenti di Faenza) con la rassegna musicale-teatrale JOE COLOMBO racconta il blues. Accompagnato da Joe Valeriano, uno dei maestri del blues italiano, e dalla cantante Kasia Skoczek, il chitarrista elvetico ripercorrerà nel corso della serata l’epopea sonora degli anni Sessanta e dei primi anni Settanta alla scoperta delle profonde radici black della musica rock. Dopo la parentesi carica di elettricità del blues di Chicago e Detroit, la chitarra di Colombo dischiuderà appositamente per il pubblico in sala scenari sonori capaci di accedere nuovamente la passione per l’onirico sound psichedelico e l’esaltante epopea hippie. Ad arricchire ulteriormente il cartellone, Lisa Capaccioli, attrice cresciuta alla Scuola del Teatro Piccolo di Milano, che leggerà i testi di Matteo Ceschi. Solito trio rodato alla regia: Ceschi-Bonel-Bertazzoni.

Appuntamento il prossimo 14 marzo alle 19:30 al Teatro LabArca, via Marco D’Oggiono 1 a Milano. INGRESSO: 12 €

INFO: http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.joecolombomusic.net

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Image

Pubblico in crescita per la manifestazione musicale/teatrale JOE COLOMBO racconta il blues in scena al Teatro LabArca di Anna Bonel con la partecipazione del Meeting delle etichette indipendenti di Faenza. La seconda data della serie – in totale quattro serate che si concluderanno il prossimo 4 aprile – ha visto il bluesman elvetico imbracciare la sua Fender Stratocaster turchese e rivisitare insieme all’esordiente Kasia Skoczek e al batterista Tony Rotta i classici del repertorio dell’urban blues. La performance – intrisa di esaltanti momenti di improvvisazione dettati dalla sensibilità strumentale del band leader ottimamente assecondato dalla fantasia ritmica di Rotta – è stata una vetrina per la Skoczek parsa particolarmente a suo agio sui testi blues più ironici come Chevrolet della coppia Lonnie & Ed Young. Il repertorio non certo facile – Muddy Waters, Etta James e John Lee Hooker, redivivi nei testi teatrali di Matteo Ceschi interpretati da Anna Bonel – può avere contribuito a gettare le fondamenta per la nascita di una nuova band. Si ritengano allora fortunati quanti vi hanno assistito e, in futuro, lo potranno raccontare.

Image

Image

http://www.joecolombomusic.net

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Image

Pochi giorni al nuovo appuntamento della rassegna musicale-teatrale JOE COLOMBO racconta il blues (al Teatro LabArca di Anna Bonel in collaborazione con il Meeting delle etichette indipendenti di Faenza). Dopo il buon successo della prima data, dedicata al Mississippi Delta Blues, c’è attesa per venerdì 14 (ore 19:30) quando le chitarre del bluesman elvetico intoneranno le atmosfere urbane e cariche di presagi elettrici del blues di Chicago e di Detroit. Alle novità musicali fa eco un allargamento della line-up, che oltre alla cantante Kasia Skoczek includerà, per l’occasione, anche il batterista/percussionista Tony Rotta. Testi di Matteo Ceschi. Regia di Matteo Ceschi, Anna Bonel e Giacomo Bertazzoni.

L’appuntamento è fissato per il 14 febbraio alle 19:30, giorno di S. Valentino, al Teatro LabArca di Anna Bonel, in via Marco D’Oggiono 1 a Milano. Ingresso: 12 €.

http://www.joecolombomusic.net

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Image

A una settimana esatta dalla seconda serata dello spettacolo musicale teatrale JOE COLOMBO racconta il blues al Teatro LabArca di Anna Bonel (realizzato con la partnership del Meeting delle etichette indipendenti di Faenza), il bluesman elvetico annuncia un secondo ospite a fianco della cantante Kasia Skoczek. Ad accompagnarlo nella rievocazione delle atmosfere urbane del blues di Chicago e Detroit ci saranno, infatti, le percussioni di Tony Rotta, anima degli Acusticom.

L’appuntamento è fissato per il 14 febbraio alle 19:30, giorno di S. Valentino, al Teatro LabArca di Anna Bonel, in via Marco D’Oggiono 1 a Milano. Ingresso: 12 €.

http://www.joecolombomusic.net

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Image

Il blues train di Joe Colombo è partito sbuffando e fischiando dai campi del profondo Sud. Ora, carico di passeggeri, si appresta a toccare nel corso del secondo appuntamento della rassegna musicale-teatrale JOE COLOMBO racconta il blues (realizzata con la partnership del Meeting delle etichette indipendenti di Faenza), le città di Detroit e Chicago. Dopo le atmosfere acustiche del Mississippi Delta Blues, rese perfettamente dalla dobro del musicista elvetico di origini italiane, le blue notes subiranno la trasformazione elettrica che, a partire dagli anni Quaranta del secolo scorso, ha reso le due metropoli del Midwest uno degli epicentri del blues urbano e della musica americana. Dopo Robert Johnson e Bessie Smith, è venuto il momento di scoprire nell’esaltante rivisitazione di Colombo – accompagnato alla voce ancora una volta dalla brava esordiente Kasia Skoczek – i classici di Willie Dixon, John Lee Hooker, Etta James, Muddy Waters, Buddy Guy ed Elmore James. Ad affiancare la performance musicale, i testi di Matteo Ceschi, co-regista dello spettacolo insieme a Anna Bonel e Giacomo Bertazzoni.

L’appuntamento è fissato per il 14 febbraio alle 19:30, giorno di S. Valentino, al Teatro LabArca di Anna Bonel, in via Marco D’Oggiono 1 a Milano.

http://www.joecolombomusic.net

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Su Panorama:
http://cultura.panorama.it/musica/Joe-Colombo-racconta-blues

Image

Forte dell’ottima riuscita della prima serata della rassegna musical-teatrale JOE COLOMBO racconta il blues – su testi di Matteo Ceschi e in collaborazione con il Meeting delle etichette indipendenti di Faenza – il chitarrista svizzero inaugura il profilo Facebook e la pagina Reverbnation dedicati al nuovissimo progetto musicale – definito dai diretti interessati come un mix di swampy blues e american folk – messo in piedi con la giovane cantante polacca Kasia Skoczek. Prossimo appuntamento dedicato agli amanti del blues il 14 febbraio al teatro LabArca di Anna Bonel, con una serata dedicata al suono elettrico di Chicago.

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

http://www.reverbnation.com/colomboskoczekmusic

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.joecolombomusic.net

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it

Image

Image

Buon successo di pubblico per la prima serata dello spettacolo teatrale JOE COLOMBO racconta il blues al teatro LabArca di Anna Bonel a Milano realizzato in collaborazione con il Meeting delle etichette indipendenti di Faenza. Nel corso dell’ora e mezza di musica e reading – su testi di Matteo Ceschi – che hanno ripercorso le origini della musica blues, il chitarrista svizzero, accompagnato per l’occasione da Kasia Skoczek, partner in un nuovo progetto artistico, ha dato prova ancora una volta di tutta la sua bravura confermando di essere uno dei migliori strumentisti europei. Oltre a Robert Johnson, le esecuzioni hanno visto susseguirsi tra gli altri brani di Bessie Smith e di Blind Willie Johnson. It Hurts Me Too di Elmore James ha chiuso lo spettacolo anticipando la seconda serata della serie, quella dedicata all’Urban & Chicago Blues del prossimo 14 febbraio.

Image

http://www.joecolombomusic.net

http://www.stagend.com/colomboskoczekmusic

http://www.labarcadiannabonel.it

http://www.meiweb.it