Image

PERCHÉ I NAAM: Forse Brooklyn non è il primo posto a cui pensare quando si tira in ballo la musica psichedelica; ciò non toglie, però, che i Naam oggi forniscono una tra le migliori interpretazioni del genere. Estremi nel dilatare gli spazi del suono, si avvicinano con facilità alle allucinazione epiche degli Hawkwind senza però mai perdere di vista i maestri statunitensi della “Golden Age”. Classici, a loro modo, ma al contempo saggi innovatori.

NAAM, Vow, Tee Pee Records 2013

http://kingdomofnaam.bandcamp.com

https://www.facebook.com/KingdomOfNaam

http://www.teepeerecords.com