Machete Mixtape Vol 3

A partire dal prossimo 23 settembre sarà disponibile nei negozi e sui digital store Machete Mixtape Vol. III, terzo ed atteso capitolo della serie di culto della crew Machete. Ventiquattro tracce su cd e ventotto nella versione digitale. La direzione artistica è curata da uno dei quattro fondatori della crew Machete, Dj Slait. Nessuno dei Machete Boys manca all’importante appello. La suggestiva grafica post-apocalisse firmata dalla Machete Art and Films e il singolo Venice Beach di Salmo sono la giusta anticipazione per l’uscita auto-celebrativa della migliore label hip-hop italiana.

http://www.macheteprod.com

original-murder-kill-doubleep

PERCHÉ NECRO: A chi storce il naso di fronte agli eccessi delle lyrics hardcore (sesso, pornografia, violenza, cronaca nera e degrado urbano) il rapper di Brooklyn risponde serenamente che la sua fonte d’ispirazione è e rimane la quotidianità. Il double EP – in realtà il numero di tracce farebbe più pensare a un album bello che finito – raccoglie l’ennesima testimonianza della cruda realtà urbana d’oltreoceano con la sensibilità che solo un grande MC e beatmaker possiede. Un flow inconfondibile e rime dal potere evocativo cinematografico esaltano la natura stessa dell’hip-hop in un collage di pattern ritmici e campionamenti. Brani come Four Streets, con il coro in yiddish, Howard Stern e la super-funky Squirt riportano l’orologio delle sonorità indietro alla golden age del movimento. Se vi eravate stufati del rap, questa è la giusta occasione per tornare ad appassionarvi al genere. Una menzione speciale per l’aggressiva e colorata copertina horror-core stile fumetto anni Cinquanta.

NECRO, Murder Murder Kill Kill Double EP, Psycho+Logical-Records 2014

https://www.necroproduct.com

https://www.facebook.com/necrohiphop

FREE DOWNLOAD: http://noisetrade.com

The Izers

PERCHÉ GLI IZERS: Da Mantova città d’arte per eccellenza arriva il rock psichedelico degli Izers. La formazione che può vantare due chitarre – essenziali, parliamoci chiaro, nella riuscita del progetto – procede senza particolari timori a esplorare quanto altri hanno già fatto in precedenza, Kula Shaker, prima, e Elephant Stone, di recente, potendo contare su una sana dose di avventatezza e di acerba arroganza che li autorizza non solo a citare cartoline sonore dal passato ma anche a scriverne di nuove. Il risultato è tanto più sinceramente sorprendente quanto il quartetto riesce a spingere le propaggini di una psicadelia al patchouli verso la frenesia al Piz Buin dei Jimmy Eat World.

THE IZERS, The Izers EP, 2014

https://it-it.facebook.com/theizers

http://izers.bandcamp.com

Benjamin Booker_by Max Norton_easy

PERCHÉ BENJAMIN BOOKER: Un rock and roll che ha le sue radici più profonde in Chuck Berry incontra in un’incredibile esplosione di energia sonora i Beatles di Revolver, l’estro incompreso dei T-Rex, il Dylan più “trasandato” e il soul di Sam Cooke. Ne scaturisce una bolla di splendente passato in un presente grigio e dalle ancora più scure prospettive per il futuro. A Benjamin Booker, classe 1989, non manca certo il coraggio di aggiungere a questo già incredibile amalgama un gusto post-grunge/garage molto contemporaneo che lo avvicina per l’azzardo creativo – se lo ascolterete non potrete che condividere questa opinione – a Jack White. A ciò aggiungete una voce quel tanto rude & ruvida da suonare piacevolmente imperfetta e dimenticherete presto quanto ascoltato nell’ultimo anno solare. Concedete a questo giovane cantautore rock adottato da New Orleans un’occasione. Non ne rimarrete delusi.

http://www.benjaminbookermusic.com

https://www.facebook.com/benjaminbookerNOLA

http://www.roughtraderecords.com

JOE COLOMBO 2014 Polish Acoustic Tour_easy

Dopo il successo della rassegna teatrale JOE COLOMBO racconta il blues dello scorso inverno (vedi numerosi post precedenti), il bluesman elvetico si appresta, il prossimo 3 ottobre, a intraprendere un impegnativo tour acustico in Polonia che si chiuderà nella capitale con la partecipazione, il 12 del mese, all’International Ochota Blues Festival. Ad accompagnarlo nelle sei date la cantante polacca Kasia Skoczek, già sua partner in teatro. [poster foto by Matteo Ceschi. Per altre foto vedi, http://tellingwithmyeyes.wordpress.com]

https://www.facebook.com/joecolombomusic

https://www.facebook.com/colomboskoczekmusic

https://pl-pl.facebook.com/InternationalOchotaBluesFestival

Fly-Moon-Royalty_easy

PERCHÉ I FLY MOON ROYALTY: Il duo electro-soul di Seattle con il nuovo EP riaccende definitivamente quella potente fiammella con cui Stevie Wonder all’inizio degli anni Settanta aveva animato il funk. Sotto la protezione simbolica di un nume tutelare così importante, Adra Boo, una della voci più originali e versatili del panorama black, e Mike Illvester sembrano però considerare il passato solo come un possibile punto di partenza: il loro sound coinvolgente si leva alto al cielo per celebrare senza alcun complesso di inferiorità nei confronti del mainstream il futuro soul e della musica. Unfinished Business è così perfetto che potrebbe persino balenare al duo di offrirlo in dono alla signora Ciccone per un instant remake. Signora, mi ha sentito? Mi dia retta, le conviene?

http://flymoonroyalty.com

https://www.facebook.com/FlyMoonRoyalty

FREE DOWNLOAD: http://noisetrade.com

Ugostiglitz_easy

PERCHÉ GLI UGOSTIGLITZ: Con un nome ispirato a uno dei più recenti film di Quentin Tarantino la band non può che destare curiosità nel pubblico sintonizzato all’ascolto. Tralasciando i pur accattivanti riferimenti cinematografici, però, ci sia accorge che del personaggio di Bastardi senza gloria, il quartetto mantovano ha preso molto più del solo nome: su una robusta matrice rock-blues che molto deve alla esperienze dei primi anni Settanta affiorano vagiti funk che ampliano enormemente la proposta musicale della band rendendola decisamente più aggressiva. Gli Ugostiglitz, comunque li vogliate prendere, rimangono profondamente rock nella misura in cui fanno della spontaneità e della naturalezza dell’atteggiamento sonoro non un marchio di fabbrica ma un’ostinata ragione di vita. Contraddirli non sarebbe una saggia mossa!

UGOSTIGLITZ, Ugostiglitz, 2014

https://it-it.facebook.com/ugostiglitz.official

http://www.volumeup.it

6 Hot Wings & 46 Bullets_cover easy

MATTEO CESCHI, 6 Hot Wings & 46 Bullets, 2012 ©

Un breve e crudo racconto ispirato a un fatto realmente accaduto in Michigan nell’estate del 2012. Un episodio di insensata volenza poliziesca, quello da cui prende spunto la mia storia, purtroppo riportato oggi alla cronaca dai grilletti facili delle forze dell’ordine della cittadina di Ferguson, Missouri. Allora si contò un morto innocente, oggi il computo è già arrivato a due. Forse, visto che di historia magistra vitae non ne vogliamo proprio sentire, potremmo cercare nella musica un’altrettanto e persino più brava maestra per imparare a non ripetere certi stupidi errori…

FREE DOWNLOAD: 6 Hot Wings & 46 Bullets

THE ORWELLS_easy

PERCHÉ GLI ORWELLS: Senza cercare per forza riferimenti nella lunga e poco esaltante lista delle recenti e presunte stelle del rock, sarà sufficiente dire che gli statunitensi The Orwells mostrano di possedere una scellerata e insana aggressività sonora tale da rinverdire i fasti dei migliori rock party della seconda metà del secolo scorso. Insomma, non aspettatevi finezze sonore e rivoluzionarie intuizioni, ma semplicemente del buon rock, o, rubando ai pargoli dell’Illinois le parole, del “dirty ass rock nn roll”. Un sound ruvido, potente ed essenziale, in grado di mangiare l’asfalto e divorare il pubblico come la più veloce e aggressiva delle hot road. Buona la prova in studio, ma il meglio il giovane quintetto di Elmhurst lo riserva per le esibizioni sul palco. WILD STYLE!

THE ORWELLS, Disgraceland, Canvasback Music 2014

THE ORWELLS, Live from Dingwalls EP, Canvasback Music 2014

FREE DOWNLOAD: http://noisetrade.com

http://www.theorwells.com/disgraceland

https://www.facebook.com/theorwellsband

http://www.canvasbackmusic.com

Jay Adams

JAY ADAMS (1961-2014), skateboarder statunitense e membro degli Z-Boys.

<Hey, Jay, questa è tutta per te! Guardrail dei Fu Manchu…>

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.